Romero

23.08.2021 09:00 di Claudio Nassi   vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Romero

E' vero, quando dicono che il calcio è cambiato prendo cappello, perché le misure del campo sono le stesse, idem quelle delle porte, la palla è sempre rotonda e si gioca con i piedi. Così fa imbestialire il tasto che riguarda D.G., D.S., la legge Bosman e via dicendo. Perché è molto semplice. Se prima l'importante era capire, oggi si dovrebbe essere ancor più preparati. Infatti, visto il lievitare dei prezzi, un'operazione sbagliata può far saltare un bilancio.

A dimostrazione di quanto sarebbe importante capire, parlerò di Romero, nato a Cordoba, 24 anni, 1,85 per 79 kg., nazionale argentino, in forza fino a giugno all'Atalanta. Paolo Palermo, napoletano, procuratore di Izzo, convince il Presidente del Genoa, Preziosi, ad acquistarlo per 1 milione e 800mila euro. Ventenne, con Ballardini allenatore lamenta guai fisici. All'arrivo di Juric si riprende e debutta a Torino contro la Juventus. Finisce 1-1. Gioca alla grande. Alla fine lo chiedono. L'acquistano per 25 milioni e lo lasciano in prestito. Disputa 57 partite. Credo ci sia il tempo di rivedere l'operazione, se fatta, per caso, di pancia.

Ma la cosa più divertente avviene lo scorso anno, quando lo chiede l'Atalanta. Se di mezzo ci sono Luca Percassi e Sartori, il Sassuolo o l'Udinese, devi fare grande attenzione: non regalano un euro! Poi l'allenatore è Gasperini, che del Genoa sa tutto. Ha avuto notizie certe, senza contare il giudizio dell'amico Juric. Ebbene, Romero va a Bergamo con un prestito biennale di 4 milioni e 15 di riscatto. Se è stato pagato 25 e, nella migliore delle ipotesi, ne prendi 19, si tratta di un recupero. Al termine della stagione Romero è uno dei migliori difensori del campionato: veloce, cattivo, ottimo nell'anticipo e forte di testa. Vince, inoltre, il "Sudamericano" con l'Argentina. Il caso vuole che la Juventus risolva il rapporto con Paratici, il D.S. che ha deciso l'acquisto e la cessione. D'accordo, se sbagliare nel calcio è fin troppo facile, bisogna cautelarsi. Perché non è stato messo il controriscatto? Dicono che l'Atalanta non avrebbe accettato, ma, se al club bianconero va bene ugualmente, significa che Romero si considera un'operazione in perdita.

Da poco Paratici, passato al Tottenham, ha chiesto Romero e l'Atalanta ha detto sì per 58 milioni. A Torino si sono accorti dell'errore e, quando Sartori ha telefonato per il giovane Frabotta, Cherubini ha risposto 1,5 milioni di prestito e 15 di riscatto. Dimenticando che nelle manifestazioni UEFA devi presentare rose composte da 17 stranieri, 4 italiani e 4 del settore giovanile. Frabotta rientrava fra gli italiani. I nerazzurri non hanno fatto una piega e da Parma arriva Pezzella in prestito gratuito e diritto di riscatto a 4 milioni. Ecco perché capire è diventato un optional.  

© 2021 Stazione di sosta