Mi illumino d'immenso

03.07.2023 09:00 di  Claudio Nassi   vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Mi illumino d'immenso

Non ho affrontato e giocato con campioni, come vuole l'inserto del sabato della "rosea", Sportweek, quando chiede al big di turno di confezionare la squadra dei sogni. Alla mia età ci si può anche illuminare d'immenso e buttare giù la formazione dei migliori acquisti. In porta Vieri. Non l'ho acquistato, ma probabilmente il migliore. Spiego perché: piombinese, amico fraterno, uno che ha giocato nel Torino e nell'Inter, prima di chiudere alla Pistoiese, che cosa avrebbe fatto se a diciannove anni non avesse avuto una spider, l'Austin Healey 3000, l'Harley-Davidson e non fosse stato il re di Torino e Roma, dove era uno dei tre marinai a fare il militare? Poi, Mannini, Vierchowod, Pellegrini e Galia, con Berti e Redondo, quindi Baggio e Trevor Francis, Van Basten e Vialli. In panchina: Pazzagli, Renica, Dossena, Pari, Salsano, Scanziani e Mancini.

A questo punto occorre spiegare perché tutto non si è avverato. Comincio da Redondo. Dice di lui Daniel Bertoni: "Mi piaceva tutto, direttore d'orchestra del centrocampo. Copriva e ripartiva. Un "5" perfetto". A Sant'Ilario, a casa Mantovani con Cosentino e Menotti, alle 19.00 Fernando era della Sampdoria. Al mattino alle 8.00 il Presidente telefonò per dire che non lo acquistava. Per Vialli e Mancini il calciatore più veloce di testa era lento. Arrivò Mikhailichenko. Prima di lasciare Genova, al 30 giugno '82, gli stranieri della Samp dovevano essere Trevor Francis e Brian Robson, amici da sempre, insieme in nazionale, due super. Il secondo aveva il gol facile, oltre ad essere uno dei centrocampisti più forti con Falcao, Cerezo, Junior e Tardelli. Mantovani preferì non dare 5,3 miliardi al Manchester United e risolvere un problema all'Avvocato, che aveva acquistato Platini. Per un miliardo giunse Brady.

Di Van Basten ho il preliminare di contratto incorniciato nello studio. Dopo aver rifiutato la presidenza della Fiorentina e detto che doveva essere il Conte, o Luca, dal momento che Ranieri aveva dato le dimissioni per la seconda volta, non venni ascoltato. Con l'arrivo di Baretti, decisi di uscire. Per sostituire Van Basten fu preso Rebonato.

Allenatore Agroppi. A Perugia una sorpresa. Aveva l'handicap della depressione, ma supporto massimo dagli amici. In due anni perse 7 partite. Eppoi il secondo era Piaceri, praticamente un primo, ma non poteva esserlo, subiva troppo la pressione. Presidente è fin troppo facile: Mantovani. Siete certi che ci avrebbero battuti in molti? 

© 2024 Stazione di sosta

Altre notizie - Archivio
Vincerà la Germania!21.06.2024 09:00
Vincerà la Germania!
Nagelsmann17.06.2024 09:00
Nagelsmann
Marotta14.06.2024 09:00
Marotta
La gita ad Atene10.06.2024 09:00
La gita ad Atene
E Kroos ringrazia!07.06.2024 09:00
E Kroos ringrazia!
John Elkann03.06.2024 09:00
John Elkann
Noi e Cruyff31.05.2024 09:00
Noi e Cruyff
Bayer non pervenuto!27.05.2024 09:00
Bayer non pervenuto!
C'era la Juventus...24.05.2024 10:41
C'era la Juventus...
Allegri20.05.2024 09:00
Allegri
Altre notizie